Autocostruzione in Corso Italia: il muro è abusivo. La municipale scrive in Procura

Autocostruzione in Corso Italia: il muro è abusivo. La municipale scrive in Procura

Denunciato l’ammistratore della cooperativa “Il Sogno” VILLARICCA – Dopo la denuncia dei membri dell’opposizione è arrivata anche la comunicazione della Polizia Municipale:

Denunciato l’ammistratore della cooperativa “Il Sogno”

VILLARICCA – Dopo la denuncia dei membri dell’opposizione è arrivata anche la comunicazione della Polizia Municipale: sul cantiere dell’Autocostruzione a Corso Italia è stato condotto un abuso edilizio. L’ufficio tecnico e i caschi bianchi del sovrintende Giuliano Menna hanno ravvisato la mancata autorizzazione a costruire il muretto esterno sul lato nord-est. L’ufficiale ha segnalato la condizione alla Procura di Napoli Nord di Aversa

In merito è stata scritta una relazione e sono state scattate delle foto che saranno a disposizione del magistrato. La denuncia è stata sporta nei confronti dell’amministratore della cooperativa “Il Sogno”. Il progetto originale prevedeva l’autocostruzione di 25 alloggi da parte degli assegnatari. Il sito della cooperativa entra nello specifico della costruzione complessiva: “La Pratica dell’autocostruzione si differenzia da altri sistemi di edificazione perché i futuri proprietari partecipano alla costruzione della loro casa con l’apporto del proprio lavoro, il che consente il contenimento dei costi di edificazione. La presenza di professionisti nel corso dell’intero processo edificatorio garantisce l’assistenza tecnica indispensabile, il rispetto delle norme di sicurezza, le certificazioni necessarie ed un prodotto architettonico di qualità non relegabile in un sottomercato immobiliare”.

La Prima Denuncia

Facebook Comments

You may also like

Villaricca, consiglio comunale: approvato lo stato patrimoniale 2016 e l’assestamento finanziario 2017/2019

Riqualificazione quartiere Sant’Aniello: a Settembre consegna degli immobili e realizzazione nuova strada. Il consiglio ha inoltre nominato il garante delle persone con disabilità e approvato il regolamento per il funzionamento del forum dei giovani