Estorsioni nell’agro-aversano, ancora una condanna per Carmine Schiavone

Estorsioni nell’agro-aversano, ancora una condanna per Carmine Schiavone

La Corte di Appello di Napoli ha emesso la sentenza anche per altri affiliati al clan dei Casalesi

SAN FRANCISCO, CA - MARCH 21: Tourists walk through the main cell block at Alcatraz Island on March 21, 2013 in San Francisco, California. The National Park Service marked the 50th anniversary of the closure of the notorius Alcatraz federal penitentiary with an exhibit of newly discovered photos by Los Angeles freelance photographer Leigh Wiener of the prison's final day in 1963. Alcatraz was first a fort and later became an Army disciplinary barracks before being taken over by the Bureau of Prisons in 1934. (Photo by Justin Sullivan/Getty Images)

HINTERLAND – Estorsioni a imprenditori e commercianti dell’agro aversano da parte del clan dei Casalesi. Arriva una nuova condanna per Carmine Schiavone, figlio del boss Francesco detto “Sandokan”: per Schiavone junior (già detenuto) sono arrivati altri 3 anni e 6 mesi di reclusione.

La Corte di Appello – come riporta il quotidiano casertace. net – ha emesso la sentenza anche per Vincenzo Borrata, 46 anni, di Casal di Principe, condannato a 12 anni e 4 mesi, Massimiliano D’Ambrosio, 34 anni, di Casaluce, a due anni e quattro mesi, Touria El Ayane, 24 anni, del Marocco, a tre anni e sei mesi, Carmine Iaiunese, 37 anni, di Aversa, assolto, Domenico Paciello, 25 anni, di Caserta, assolto, Antonio Pascale, 37 anni, di Aversa, a due anni e quattro mesi, Nicola Picone, 23 anni di Aversa, assolto, Raffaele Maiello, 34 anni di Aversa, a un anno e quattro mesi, Eduardo Martino, 44 anni, a due anni e otto mesi.