Choc all’università Suor Orsola Benincasa: studente si lancia nel vuoto e muore

Choc all’università Suor Orsola Benincasa: studente si lancia nel vuoto e muore

La vittima è un ragazzo di 27 anni. Si è tolto la vita davanti ai suoi colleghi gettandosi da una finestra della sede di corso Vittorio Emanuele

NAPOLI – Una terribile notizia è arrivata dall’università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Uno studente si è tolto la vita lanciandosi nel vuoto davanti agli occhi increduli dei colleghi. Si chiamava Fulvio Romano e avrebbe compiuto  27 anni a febbraio. Il ragazzo abitava al Vomero ed era iscritto da un anno alla facoltà di Scienze e tecniche di psicologia cognitiva e aveva brillantemente sostenuto (anche con una lode) ben sei dei sette esami previsti dal primo anno di corso. Stamattina Fulvio Romano non era coinvolto in alcuna attività accademica.

Sulla sinistra lo zaino lasciato a terra da Flavio prima di buttarsi

Lo studente si è lanciato  da un balconcino al quarto piano dell’Ateneo, vicino al bar ed  è precipitato al primo piano, accanto all’ Ufficio del Tirocinio degli insegnanti delle scuole primarie. Sul posto è giunta un’ ambulanza del 118, ma i medici hanno potuto solo constatarne la morte. Prima di buttarsi si sarebbe tolto il giaccone. Con lui c’era un’amica che non è riuscita in nessun modo a fermarlo. Il tonfo della caduta è stato avvertito in tutta l’università.

Le lezioni sono state sospese. Sul posto sono già giunti i genitori del ragazzo che sono affranti per una tragedia del tutto inaspettata. Sono ignoti i motivi del folle gesto. Indagano i carabinieri che stanno effettuando i rilievi e stanno ascoltando gli amici del ragazzo per cercare di capire se ci fosse qualcosa che nell’ultimo periodo lo turbasse.

 

 

Facebook Comments

You may also like

Si scambiano i vestiti per non essere riconosciuti: in manette tre rapinatori 20enni

I tre malviventi hanno avvicinato con una scusa le vittime e sottratto loro cellulare e macchina fotografica