Neonata morta all’ospedale: avvisi di garanzia per 3 medici

Neonata morta all’ospedale: avvisi di garanzia per 3 medici

La piccola Tea, di appena 4 mesi, era stata dimessa dal Pronto Soccorso ma, peggiorate le sue condizioni, è morta nonostante i genitori l’avessero riportata nella struttura

NAPOLI – La mattina del 7 gennaio una bambina di 4 mesi, che si chiamava Tea, è morta all’ospedale di Procida. In relazione a questa vicenda, come riporta ilmattino.it, sono stati notificati, dai carabinieri, tre avvisi di garanzia con l’ipotesi accusatoria di omicidio colposo. Destinatari 3 medici. La piccola Tea è morta la mattina del 7 gennaio. La sera prima, i genitori l’avevano condotta in ospedale ma, dopo essere stata visitata al pronto soccorso, la bimba era stata rimandata a casa perché trovata in buone condizioni di salute. In nottata la piccola paziente era di nuovo peggiorata, e l’indomani mattina era stata riportata in ospedale, ma inutilmente.
Secondo indiscrezioni domani sarà conferito l’incarico da parte della Procura della Repubblica di Napoli al patologo che dovrà eseguire l’esame autoptico. Le informazioni di garanzia sono state emesse anche per consentire agli indagati di nominare dei consulenti di parte in vista dell’autopsia.

Facebook Comments

You may also like

Una marea verticale, oltre il tiki taka

Mentre arrivano elogi da tutto il mondo, Mister Sarri prosegue il suo lovoro di miglioramento tattico. La capacità di adattamento all'avversario è stato un problema, durante la scorsa stagione. La partita vinta contro il Nizza ci ha detto che sembrano esserci buone notizie, a riguardo