Pizzaiolo napoletano uccide la compagna e tenta di togliersi la vita: è in gravi condizioni

Pizzaiolo napoletano uccide la compagna e tenta di togliersi la vita: è in gravi condizioni

L’uomo aveva atteso la donna all’uscita dal posto di lavoro prima di compiere il delitto

TREBASELEGHE (PD) – Pizzaiolo napoletano uccide la compagna e tenta il suicidio. E’accaduto ieri in provincia di Padova, a Trebaseleghe.Sono ancora gravi ma stazionarie le condizioni dell’autore del folle gesto, di Luigi Sibilio, 35enne residente in provincia di Venezia, a Santa Maria di Sala, che ieri- come riporta ilmattino.it- ha tentato di togliersi la vita dopo aver ucciso a coltellate la donna con cui aveva una relazione, Natasha Bettiolo, 46enne di Massanzago. Piantonato in ospedale, Sibilio, di origini napoletane, è in stato di arresto con l’accusa di omicidio volontario. Ricoverato in rianimazione a Padova e sottoposto in serata ad un intervento chirurgico, per Sibilio la prognosi potrà essere sciolta solo dopo 48 ore.

L’uomo si è inferto una profonda ferita allo stomaco con lo stesso coltello con cui ha ucciso con quattro coltellate la donna. L’omicidio è avvenuto a Trebaseleghe all’interno di un’auto. Cuoca in un istituto scolastico, la donna è stata attesa da Sibilio, proprio all’uscita dal lavoro. L’ipotesi è che volesse riallacciare il rapporto che la vittima, pare interrotto per decisione di lei. Oggi saranno sentiti i parenti e gli amici dei due per capire cosa possa aver scatenato la rabbia omicida dell’uomo.

Facebook Comments

You may also like

Incidente sul lavoro, colpito alla testa da una tubazione: grave un 56enne

L'uomo è stato trasportato in elicottero al pronto soccorso in codice rosso