Strappa un orologio di 13mila euro dal polso di un turista in pieno centro: arrestato

Strappa un orologio di 13mila euro dal polso di un turista in pieno centro: arrestato

L’uomo ha tentato di resistergli, ma è stato picchiato e spinto in terra

NAPOLI – Mario Iafulli 33 enne napoletano è stato arrestato dalla Polizia di Stato per la rapina di un orologio Bulgari da 13.000€ nel tardo pomeriggio di ieri in Napoli.

Sono da poco passate le 17.00 quando una coppia di turisti tedeschi è stata affrontata, al Corso Umberto I, da un uomo che, dopo aver finto di voler strappare la macchina fotografica dal collo del turista 66enne, si è avventato sul suo polso per strappargli l’orologio Bulgari indossato.

L’uomo ha tentato di resistergli, ma è stato picchiato e spinto in terra. Neanche la moglie nulla ha potuto di fronte all’aggressività del rapinatore che, dopo aver rapinato il prezioso orologio,  è subito salito a bordo di un motociclo condotto dal Iafulli.

La coppia di rapinatori, dopo aver puntato i turisti tedeschi, si è divisa. Il Ianfulli a bordo del motociclo si è appostato in Via S. Candida mentre il complice, attualmente in fase di identificazione dalla Polizia di Stato, ha seguito i due per avventarsi sull’orologio non appena raggiunto il “punto d’incontro” con il 33enne.

I poliziotti, della VI sezione della Squadra Mobile partenopea raccolti tutti gli indizi e le dettagliate descrizioni fornite dalla vittima che, nella sua mente aveva ben vivo il volto del Iafulli che, lo aveva colpito, in quanto fermo a bordo del motociclo proprio dinanzi a lui.

Gli agenti poco dopo hanno intercettato il 33enne in Piazza Capuana, si era già disfatto del motociclo e della t-shirt indossata poco prima.

L’uomo è stato riconosciuto dalla vittima e successivamente condotto al carcere di Poggioreale. Proseguono incessanti le ricerche per individuare il complice.

Facebook Comments

You may also like

Schianto al Centro Campania, 3 feriti: tra loro anche una 23enne di Villaricca

Necessario l'intervento dei vigili del fuoco per estrarre le vittime dalle auto