69 assalti armati a supermercati, farmacie e stazioni di servizio: sgominata la banda

69 assalti armati a supermercati, farmacie e stazioni di servizio: sgominata la banda

A capo della banda un uomo di Castelvolturno: le rapine commesse in Puglia e Campania

CASTEL VOLTURNO – Avevano picchiato una cliente ferendola al volto davanti ai suoi figli per portarle via la borsa con pochi euro. È accaduto il 31 ottobre 2016 in un supermercato di Bitetto in provincia di Bari. Poi un lungo sequel di rapine, ben 69 da Bari a Castel Volturno.

Le indagini di Volanti e Squadra Mobile di Bari, coordinate dal pm Fabio Buquicchio, hanno accertato l’esistenza di un’organizzazione per delinquere armata capace di organizzare pure tre colpi in un solo giorno.

I malviventi giungevano sul luogo scelto per la rapina con una Fiat Uno bianca rubata,  volti coperti da passamontagna e pistole in pugno.

Così ripulivano tabaccai, centri commerciali, negozi e via discorrendo. Mediante il blitz della polizia di Bari sono finiti in carcere 4 persone e altre 4 ai domiciliari.  A capo della banda c’era il pregiudicato 40enne Gaetano Fornarelli. In carcere, oltre a lui, sono finiti il 35enne Ettore D’Ambrosio, preso a Castel Volturno dove era ai domiciliari, il 26enne Nicola Gismundo (che era già in carcere) e il sorvegliato speciale 27enne Nicola Valerio, tutti baresi.

Arresti domiciliari per il 35enne di Conversano Antonello Attanasio, per il 27enne albanese Nazmi Buthi, per il 22enne barese Damiano Cassandra e per 41enne barese Francesco Serafino.