Pirata della strada a Varcaturo, la Municipale lo rintraccia e lo denuncia

Pirata della strada a Varcaturo, la Municipale lo rintraccia e lo denuncia

Il 45enne era senza patente e su un’auto sequestrata. Individuato appena arrivato a casa

GIUGLIANO – L’impatto all’altezza del civico 233 di via Ripuaria, nei pressi dell’incrocio con via Madonna del Pantano, quando erano da poco passate le 18:30. Il pirata della strada era alla guida di una Punto color celeste chiaro con cui ha travolto la vittima mentre attraversava la strada per recarsi in macelleria e poi si è dileguato, lasciando al suolo M.G., uomo di 72 anni proveniente dal nord Italia e residente in zona. Le condizioni dell’uomo sono apparse subito gravi agli occhi dei passanti, che hanno chiamato immediatamente i soccorsi.

Quando sul posto sono arrivati gli uomini della Polizia Municipale, diretti dal comandante Maria Rosaria Petrillo, l’ambulanza era già ripartita trasportando d’urgenza il ferito all’ospedale Santa Maria delle Grazie in località La Schiana di Pozzuoli. Sull’asfalto una ampia macchia lasciata dal sangue del 72enne dovuta alla lacerazione subita alla testa. Ascoltate le testimonianze dei presenti, i vigili hanno incrociato i dati della tipologia di auto, del colore e della targa parziale: così facendo sono risaliti all’identità del pirata della strada, un 45enne residente anch’egli in zona.

Una indagine flash, giunti infatti a casa dell’indiziato lo hanno trovato in stato confusionale, appena rientrato e con ancora addosso il giubbino. Dal momento dell’investimento era trascorsa poco meno di un’ora. L’uomo aveva la patente scaduta nel 2013, e la Punto con cui ha investito la vittima era senza revisione ed assicurazione, risultando poi anche sottoposta a sequestro. Dovrà rispondere di fuga ed omissione di soccorso. L’auto è stata sequestrata penalmente e trasportata con un carro attrezzi in un deposito giudiziario.

Le condizioni dell’uomo investito appaiono in via di miglioramento, la ferita alla testa è stata suturata e il personale sanitario si è anche preso cura di una spalla malandata.