Capi d’abbigliamento con pellicce di procione: nei guai un 39enne

Capi d’abbigliamento con pellicce di procione: nei guai un 39enne

Uno dei controlli ha portato al sequestro penale  di 15 capi realizzati con la pregiata pelliccia

NAPOLI – Capi d’abbigliamento realizzati con pellicce di orsetto lavatore (procione). E’ ciò che hanno scoperto i carabinieri forestali del nucleo cites e del nucleo investigativo di polizia ambientale, agroalimentare e forestale,  nell’ambito di servizi per la repressione di violazioni alle norme che regolano l’introduzione di specie di animali le cui parti in pelle o pelliccia vengono utilizzati per il confezionamento di capi d’abbigliamento, hanno effettuato controlli in vari empori gestiti da cittadini cinesi in via Argine, a Napoli. procione 2

procione Uno dei controlli ha portato al sequestro penale  di 15 capi d’abbigliamento realizzati con pelliccia di procioni (orsetto lavatore o procyon lotor) allevati e provenienti dalla Cina in violazione alla normativa comunitaria che ne regolamenta il commercio. Per la violazione è previsto l’arresto fino a un anno e l’ammenda da 10 a 100mila euro. E’ stato denunciato un cittadino cinese di 39 anni.

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage