Eventi di Natale a Giugliano, il PD: “Evitare sprechi di soldi pubblici”

Eventi di Natale a Giugliano, il PD: “Evitare sprechi di soldi pubblici”

“Esigiamo trasparenza sugli oltre 300mila euro- attaccano gli esponenti del partito- amministrazione Poziello già in colpevole e grave ritardo”

GIUGLIANO – Massima trasparenza su come verranno spesi i soldi, evitare sprechi ed organizzare iniziative, in occasione degli eventi natalizi, che abbiano una reale ricaduta economica per il commercio locale: queste le tre richieste che il gruppo consiliare del PD di Giugliano (composto dal capogruppo Nicola Pirozzi e dai consiglieri Adriano Castaldo, Diego d’Alterio e Mena Sabatino) e dalla Segreteria del Circolo guidata dal dott. Pietro Di Girolamo fanno all’Amministrazione in vista delle festività di Natale.

“Siamo oramai a venti giorni dal Natale e nessuna notizia in merito al cartellone di eventi né sulle luminarie è stata diffusa dall’Amministrazione a fronte della delibera con cui è previsto uno stanziamento senza precedenti di 339mila euro di soldi pubblici. È il terzo Natale che il sindaco Poziello decide di fare follie con il denaro pubblico. In tre anni, per il solo Natale, ha dilapidato oltre un milione di euro proveniente dalle tasse dei cittadini. A pochi giorni dall’Immacolata non sono state installate le luminarie, per cui sono previsti 132 mila euro, né si
conosce con quale criterio verranno scelte le associazioni e chi curerà la comunicazione. Sarebbe stato auspicabile – continuano dal Pd – prevedere una somma di minore entità visto il momento di crisi economica che attanaglia tante famiglie in difficoltà. Inoltre chiediamo quali siano i criteri con cui vengono scelte le associazioni a cui elargire i contributi e la scelta dell’agenzia a cui affidare la comunicazione di tali eventi. Speriamo la programmazione non sia
affidata ai ‘soliti noti’ e che porti una reale ritorno culturale, economico e sociale per l’intera città. Visto
la notevole somma che s’intende spendere – concludono consiglieri e segretario Pd –l’Amministrazione è già in notevole e grave ritardo. In altre città d’Italia, con meno risorse, si è riusciti a partire con le manifestazioni del Natale già a metà novembre. Ancora una volta il sindaco e la sua maggioranza dimostrano approssimazione e superficialità, difetti ancor più gravi quando si tratta di spendere i soldi della collettività”.