In moto con le pistole, “qui comandiamo noi”: panico tra Giugliano e Pozzuoli

In moto con le pistole, “qui comandiamo noi”: panico tra Giugliano e Pozzuoli

Un gesto intimidatorio vero e proprio, rivolto ai commercianti della zona

Pozzuoli

POZZUOLI – Volti coperti da caschi integrali ed armi in pugno. Girano così sullo stradone di Licola mare, 5-6 uomini, spavaldi a bordo di auto e moto. Entrati nei negozi della zona, sembra abbiano detto la testuale frase: “qui comandiamo noi”.

Momenti di panico quelli vissuti a confine tra Giugliano e Pozzuoli. Tra i residenti non c’è nessuno che parla, tutti sono chiusi in casa, forse per paura, forse per omertà.

Un gesto intimidatorio vero e proprio, rivolto ai commercianti della zona. Un gesto che però, molto probabilmente è stato ripreso dalle telecamere, e quindi forse si può risalire agli autori dell’ignobile sfilata.

Gli autori dell’intimidazione, come riporta il sito internet cronacaflegrea.it, potrebbero essere gli uomini del “boss fantasma” che da Monteruscello starebbe spostando i propri confini verso Licola Mare oppure una risposta da parte del clan Longobardi.

FOTO DI REPERTORIO

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage