“Dacci i soldi o ti incendiamo il negozio”, due arresti a Giugliano

“Dacci i soldi o ti incendiamo il negozio”, due arresti a Giugliano

I due si facevano consegnare soldi e generi alimentari ogni volta che si presentavano davanti alla vittima

arresti domiciliari estorsione negozio varcaturo alimentari arrestati

GIUGLIANO – Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri della stazione di Varcaturo, hanno sottoposto agli arresti domiciliari i seguenti soggetti pregiudicati:

  1. Carmine Giglio, napoletano di 36 anni, residente a Giugliano;
  2. Raffaele Crescenzo, napoletano,

poiché ritenuti responsabili die storsione continuata in concorso(artt. 81, 110 e 629 c.p.) aggravata dal metodo mafioso (art. 7 legge 203/1991), posta in essere nei confronti del titolare di un esercizio commerciale in via Ripuaria.

L’attività d’indagine, avviata a dicembre 2017 a seguito della denuncia sporta dalla vittima, ha consentito agli operanti di:

– cristallizzare le responsabilità degli arrestati in ordine a numerosi episodi, quasi quotidiani e compiuti da aprile a dicembre 2017, ai danni della vittima, dalla quale, con violenza e minacce, consistite nel prospettargli l’incendio del negozio ed altre gravi ritorsioni, si facevano consegnare generi alimentari per un importo pari a circa 50,00 (cinquanta,00) euro ogni qualvolta si presentavano presso quella frutteria, senza ovviamente corrisponderne il pagamento, nonché lo costringevano a consegnargli:

– ulteriori generi alimentari del valore di circa 4.000,00(quattromila,00) euro, corrispondendogli due assegni, della somma complessiva di 2.000,00(duemila,00) euro, risultati peraltro risultati “scoperti”;

– in più occasioni sia l’autovettura che il ciclomotore di sua proprietà, comunque non riuscendovi mai nell’intento;

– evidenziare la forza di intimidazione posta in essere dai prevenuti i quali nelle condotte delittuose agivano evocando l’appartenenza a sodalizi di tipo camorristico operanti sul territorio di Giugliano in campania, finalizzate ad assoggettare completamente la vittima.