False fatturazioni ed altri reati contro la pubblica amministrazione: 18 arresti

False fatturazioni ed altri reati contro la pubblica amministrazione: 18 arresti

Tra i coinvolti due pubblici ufficiali accusati di corruzione ed un commercialista casertano

fatturazioni false arresti guardia finanza

CASERTA – False fatturazioni ed altri reati tributari contro la pubblica amministrazione. Con queste accuse, i militari del Comando Provinciale di Latina hanno compiuto 18 arresti nei confronti di un’organizzazione criminale. Sequestrati inoltre beni per ben 15 milioni di euro. L’attività investigativa si è svolta attraverso acquisizioni e perquisizioni, audizioni di testimoni ed intercettazioni ambientali e telefoniche, che hanno consentito di svelare il sistema di frode messo in campo attraverso l’emissione e l’utilizzo di fatture false, per un valore di 90 milioni di euro. Gli inquirenti hanno così scoperto una serie di società cooperative riconducibili ad un commercialista apriliano e ad un imprenditore pavese, tutte intestate a prestanome e utilizzate per commettere reati tributari. Sono stati così arrestati sei commercialisti che mettevano a disposizione le loro competenze professionali per contabilizzare i soldi provenienti dalle false fatture e per la certificazione dei crediti IVA provenienti dalle operazioni inesistenti.

Tra i fermati anche un commercialista di Caserta. Nell’inchiesta sono coinvolti anche due pubblici ufficiali corrotti ritenuti responsabili di aver passato informazioni ad alcuni dei commercialisti coinvolti.

Resta aggiornato con le nostre notizie, seguici sulla nostra pagina FACEBOOK, clicca QUI

LEGGI ANCHE:

Blitz della Guardia di Finanza a Giugliano e Melito: sequestrati opifici clandestini