Ruba un’auto, non si ferma all’alt dei Carabinieri e va a schiantarsi: arrestato

Ruba un’auto, non si ferma all’alt dei Carabinieri e va a schiantarsi: arrestato

L’inseguimento, avvenuto sulla Domitiana, si è protratto per alcuni chilometri


schiantarsi auto rubata mondragone carabinieri domitiana

MONDRAGONE – Resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione. Con queste accuse, i carabinieri dell’aliquota radiomobile della compagnia di Sessa Aurunca, unitamente ai colleghi della stazione di Baia Domizia, hanno tratto in arresto Luigi Di Napoli, 20 anni, di Napoli. L’uomo, nel corso della notte, alla guida di una Peugeot 208 non si è fermato all’alt imposto dai carabinieri che stavano eseguendo un posto di controllo al km 11+800 della SS Domiziana. Ne è scaturito un inseguimento che si è protratto per alcuni chilometri prima che andasse a schiantarsi contro una vettura in sosta.

Giunto in viale Europa, a Mondragone, il ventenne ha perso il controllo dell’autovettura andando a sbattere contro un’auto in sosta. Abbandonata la vettura ha tentato poi di proseguire la fuga a piedi ma è stato raggiunto, bloccato e tratto in arresto. Gli immediati accertamenti espletati dai militari dell’arma sulla vettura hanno permesso di accertare che la stessa era stata rubata, sempre nel corso della notte in Sezze (Latina) in danno di un 30enne del luogo. L’autovettura è stata restituita all’avente diritto. Di Napoli verrà giudicato con rito direttissimo.

Resta aggiornato con le nostre notizie, seguici su FACEBOOK, clicca QUI

LEGGI ANCHE:

Non si ferma all’alt, bloccato dai carabinieri dopo un folle inseguimento