“Mi ha costretto a rapporti orali per tre volte”: nuove accuse per don Michele

“Mi ha costretto a rapporti orali per tre volte”: nuove accuse per don Michele

Il sacerdote convinceva le ragazze ad avere rapporti sessuali completi dicendo testuali parole: “Ne ho bisogno”



don michele

CASAPESENNA – Nuovi sconcertanti dettagli quelli che sono emersi dal servizio della trasmissione televisiva Mediaset “Le Iene”. Nuove accuse a carico del sacerdote di Casapesenna don Michele Barone.  Da quanto si apprende dal servizio mandato in onda ieri sera, la piccola di 13 anni non è stata l’unica vittima di don Michele, infatti una nuova testimonianza racconta dei tanti abusi sessuali del prete nei confronti di altre vittime.

Una in particolare racconta di aver subito abusi di vario genere nella sagrestia della chiesa di Casapesenna. “Prima mi ha baciato e poi ha spinto la mia testa sui suoi pantaloni”, “Mi ha costretto ad un rapporto orale”, “Mi ha costretto a rapporti orali per tre volte”, “Mi ha girata di spalle, mi ha abbassato pantaloni e mutande e voleva un rapporto anale”.

Sembra che il prete costringeva le ragazze a seguirlo in sagrestia e nessuna poteva tirarsi indietro o rifiutare i rapporti voluti da lui. A detta della testimone, il sacerdote convinceva le ragazze ad avere rapporti sessuali completi dicendo testuali parole: “Ne ho bisogno”.

Nel gruppo di don Michele Barone, secondo la testimonianza della ragazza, erano presenti circa 60 persone. Oltre alla piccola Giada, sembra ci siano altre vittime dell’esorcismo del sacerdote.

Questo il servizio della trasmissione Mediaset Le Iene

 

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage