Il coinquilino festeggia il capodanno cingalese e lui lo accoltella: “C’era troppo disordine in casa”

Il coinquilino festeggia il capodanno cingalese e lui lo accoltella: “C’era troppo disordine in casa”

La lite tra connazionali poteva finire in tragedia. L’aggressore, 55 anni, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio



NAPOLI – Questa notte al 112 è giunta una chiamata che segnalava una lite in casa nel quartiere Stella. Nell’abitazione sono intervenute pattuglie delle compagnie Napoli-centro e Napoli-Stella. In casa i carabinieri hanno trovato una comitiva di amici che festeggiava il capodanno cingalese, un 55enne ferito a coltellate e il coetaneo, connazionale, che lo aveva aggredito con una lama da cucina. Quest’ultimo, che era stato trattenuto dagli altri componenti la comitiva, è stato immediatamente bloccato.

Appurato l’accaduto – l’arrestato era rincasato dai festeggiamenti trovando l’abitazione in estremo disordine, motivo per cui aveva accoltellato il coinquilino – i militari lo hanno tratto in arresto per tentato omicidio e lesioni personali aggravate. Il coltello, da cui nel frattempo l’uomo aveva pulito via le tracce di sangue, è stato sequestrato.

L’arrestato, hanno ricostruito gli investigatori, quando è rientrato ha trovato la casa in disordine perché il suo coinquilino ed alcuni amici stavano festeggiando il capodanno. I militari giunti sul posto hanno bloccato il presunto responsabile. La vittima, invece, è stata trasportata all’ospedale Pellegrini, curata e dimessa con una prognosi di 25 giorni.