Rapina del telefono un giovane: arrestato 35enne senza fissa dimora

Rapina del telefono un giovane: arrestato 35enne senza fissa dimora

I poliziotti, sentendo le urla del malcapitato sono intervenuti riuscendo a bloccare il malvivente


NAPOLI – Questa mattina gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio prevenzione generale, sezione volanti, hanno arrestato Kalifa Alì, tunisino  35enne senza fissa dimora,  responsabile di rapina in concorso con altra persona, di un telefono cellulare samsung, in danno di un giovane Pakistano, residente a Napoli.

​I poliziotti, mentre transitavano in Corso Umberto,  durante un servizio di prevenzione  e repressione dei reati in genere, hanno sentito delle urla, con richiesta di aiuto provenire dalla vicinissima via San Candido.

​Svoltando immediatamente nella  via, dopo pochi metri, hanno visto due persone, una delle quali bloccava l’altra e chiedeva l’intervento della volante. Le due persone, entrambe straniere,  erano la vittima di rapina del cellulare e  l’autore della rapina commessa con la complicità di un’altra persona che era scappata.

​L’autorità giudiziaria, tempestivamente informata dell’accaduto disponeva l’associazione del Kalifa Ali presso la Casa Circondariale di Napoli Poggioreale.