Sorpresi a incendiare scarti industriali sul Vesuvio, arrestati due imprenditori

Sorpresi a incendiare scarti industriali sul Vesuvio, arrestati due imprenditori

I due sono stati beccati e arrestati dai carabinieri

sorpresi

TERZIGNO – Sorpresi a incendiare scarti industriali, arrestati due imprenditori. Si tratta di Vincenzo Ranieri, grossista di tessuti, e il genero Domenico Pagano.

I due hanno gettato in una scarpata, lungo la statale 268, un ammasso di scarti di lavorazione tessile e materiale plastico per poi dargli fuoco con un accendino.

Purtroppo per loro proprio in quel momento i carabinieri della locale stazione stavano effettuando una serie di appostamenti e hanno sorpreso i due a bruciare i rifiuti, arrestandoli.

Ranieri e Pagano, ora agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo, dovranno rispondere del reato di combustione illecita di rifiuti speciali pericolosi in concorso. L’area interessata dall’incendio, che si estende per circa 10 mq, è sotto sequestro.