Svolta in Arabia Saudita, 10 donne ottengono la patente di guida

Svolta in Arabia Saudita, 10 donne ottengono la patente di guida

Dal 24 giugno andrà in vigore la nuova legge



svolta in arabia saudita

Svolta storica nella lotta per le pari opportunità tra uomini e donne. Per la prima volta nella storia dell’Arabia Saudita, dieci donne hanno ottenuto la patente di guida. La revoca al divieto di guida per le donne entrerà in vigore dal prossimo 24 Giugno. E’ solo la prima di svariate riforme sociali che tende a coinvolgere il gentil sesso nella società moderna. Società da sempre maschilista in tanti paesi di fede islamica. Tra le altre riforme in programma c’è il permesso per le donne di diventare imprenditrici anche senza il consenso del marito o del padre, il premesso di poter diventare investigatrici private e di poter accedere allo stadio per le partite di calcio. L’Arabia Saudita già da qualche anno ha dato una, seppur lieve, sterzata alle rigide regole che la religione musulmana impone. Ma nonostante alcune riforme approvate e altre in programma in un futuro prossimo, sono ancora numerose le attiviste per i diritti femminili rinchiuse nelle carceri saudite. Quello che agli occhi del mondo occidentale potrà sembrare scontato, non lo è affatto nel mondo arabo, dove alle donne sono vietati i più rudimentali diritti del vivere civile. Va comunque riconosciuto all’Arabia Saudita lo sforzo di inculcare nell’ideologia generale un’idea di cambiamento che porterebbe il Paese a distaccarsi dal resto del mondo islamico e ad avvicinarsi al mondo occidentale in materia dei diritti femminili. Le prime dieci neopatentate possono vantare un record storico che potrebbe segnare una svolta nella concezione del mondo femminile nei Paesi arabi.