Avvelenò una coppia dell’aversano uccidendola: condannato il prof killer

Avvelenò una coppia dell’aversano uccidendola: condannato il prof killer

Perale era l’ex fidanzato di Anastasia ed invitò la coppia a cena. Poi il tragico epilogo ed il delitto per gelosia: l’avvelenamento e la morte dei due ragazzi


SANT’ARPINO/VENEZIA – Coppia uccisa dopo un invito a cena: arriva la sentenza per il prof killer. Il tribunale di Venezia ha infatti condannato alla massima pena, quella dell’ergastolo, il professore Stefano Perale (a sinistra nella foto in alto), che uccise Biagio Buonomo di Sant’Arpino e Anastasiia Shakurova, avvelenandoli.

Perale, aveva chiesto il rito abbreviato ma i giudici gli hanno inflitto il massimo della pena come richiesto sia dalla Procura e dalle parti civili rappresentate dagli avvocati Raffaele Costanzo Michele Maturi.

I fatti delittuosi accaddero circa tredici mesi fa a Mestre, nel Veneziano. Biagio Junior Buonomo, che era cresciuto nel vicino comune di Sant’Antimo ed  era figlio del geometra comunale di Sant’Arpino,  Biagio Junior Vito, molto conosciuto in paese. Il ragazzo aveva trent’anni come la sua fidanzata e   si era trasferito al nord da alcuni anni per svolgere la sua professione di ingegnere aerospaziale. Perale era l’ex fidanzato di Anastasia ed invitò la coppia a cena. Poi il tragico epilogo ed il delitto per gelosia: l’avvelenamento e la morte dei due ragazzi.

Resta aggiornato con le notizie de ilmeridianonews.it, seguici su FACEBOOK, clicca QUI

LEGGI ANCHE:

Ucciso con la fidanzata durante una cena: era cresciuto a Sant’Antimo