Giugliano, ladri alla centrale telefonica: carabinieri arrestano anche il complice

Giugliano, ladri alla centrale telefonica: carabinieri arrestano anche il complice

Avevano provato a rubare le batterie ma erano stati fermati dalla guardia giurata



GIUGLIANO – I carabinieri della stazione di Varcaturo, facenti parte della compagnia di Giugliano guidata dal capitano Antonio De Lise, ieri pomeriggio hanno arrestato su ordine di custodia cautelare emessa dal tribunale di Napoli Nord Francesco Siviero, pluripregiudicato napoletano classe ’80 residente a Casalnuovo. Siviero è ritenuto responsabile di rapina impropria in concorso con Salvatore Esposito, arrestato in flagranza il 14 maggio scorso mentre provava a rubare accumulatori di energia elettrica di una centrale telefonica.

I due, dopo aver superato la rete metallica di recinzione, si erano introdotti all’interno della centrale telefonica Wind-Tre in via Lago Patria e avevano rimosso 16 batterie con l’intento di caricarle sul furgone con cui erano arrivati sul posto. Scoperti dalla guardia giurata, si erano dati alla fuga dopo aver violentemente spintonato e gettato a terra l’agente di sicurezza che però riusciva ad immobilizzare Esposito, poi arrestato dai carabinieri giunti sul posto.

Lo stesso agente ha successivamente riconosciuto Siviero, sia attraverso fotografia che di persona. Ora è nel carcere di Poggioreale a disposizione dell’autorità giudiziaria.