Incendio di Caivano, il responso dell’Asl: diossine nell’aria. Uscire il meno possibile

Incendio di Caivano, il responso dell’Asl: diossine nell’aria. Uscire il meno possibile

L’incendio ha interessato tutti i comuni dell’area Nord di Napoli


CAIVANO – L’incendio di ieri che si è sviluppato all’interno della ditta Di Gennaro a Pascarola, zona industriale di Caivano, preoccupa e non poco gli esperti per la salute dei cittadini. Come già abbiamo anticipato ieri, la nube tossica ha un raggio di 50 km circa ed ha inetressato tutta l’area a Nord di Napoli. Da poco è arrivato il comunicato dell’Asl che ieri ha effettuato un sopralluogo nell’area interessata dal rogo.

Il suddetto sopralluogo è stato effettuato alle ore 15 ed erano presenti  i Vigili del Fuoco, i carabinieri della tenenza di Caivano, i carabinieri del nucleo operativo ecologico di Napoli, la Polizia municipale di Caivano, la Polizia di Stato e l’Arpac di Napoli.

E’ stato verificato che l’incendio ha interessato materiale in plastica che ha generato una colonna di fumo nero altissima che si è estesa su un’area abbastanza vasta che probabilmente ha interessato tutti i comuni in epigrafe.

Per tanto si chiede per motivi urgenti e contingibili a tutela della salute pubblica:

  • alla popolazione di lavare in modo efficace i prodotti agricoli;
  • ai presidi ospedalieri di chiudere gli impianti di climatizzazione I servizi delle sale operatorie e della radiologia;
  • di raccomandare ai responsabili dei mercati ortofrutticoli di invitare gli acquirenti a lavare in modo efficace i prodotti acquistati;
  • di consigliare alla popolazione esposta di uscire il meno possibile al fine di evitare l’eventuale esposizione alle sostanze aereo disperse prodotte durante l’incendio;
  • di tenere chiuse porte ed infissi per più tempo possibile.

L’Arpac di Napoli ha posizionato una stazione di campionamento ad alto volume per la determinazione delle diossine i cui esiti saranno comunicati alle autorità in indirizzo.

Seguiranno ulteriori aggiornamenti.

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage