Segheria illegale e pericolosa per l’ambiente nell’aversano: scattano i sigilli

Segheria illegale e pericolosa per l’ambiente nell’aversano: scattano i sigilli

L’attività è risultata – stando ai carabinieri – non autorizzata nei riguardi delle emissioni in atmosfera in violazione alla vigente normativa in materia ambientale


TRENTOLA DUCENTA – Segheria illegale e pericolosa per l’ambiente nell’aversano: scattano i sigilli. Con questa accusa- come riporta ilmattino.it- i militari della stazione carabinieri Forestale di Marcianise a Trentola Ducenta, hanno sequestrato un capannone di circa 500 metri quadrati adibita a segheria per la produzione di imballaggi e manufatti in legno. Il capannone faceva capo ad una società con amministratore unico R.V. da Villaricca di 54 anni.

Sono stati sequestrati anche tutti i macchinari utilizzati per lo svolgimento della precitata attività: sega doppio centauro R80 Tappet, sega a nastro, sega centauro, tronco quadroni, chiodatrice cantonali, sega a quattro nastri wood-mizer e sega circolare.

L’attività è risultata – stando ai carabinieri – non autorizzata nei riguardi delle emissioni in atmosfera in violazione alla vigente normativa in materia ambientale.

Le operazioni di sequestro sono state eseguite di iniziativa dei carabinieri a carico dell’indagato R.V. che è stato denunciato in stato di libertà.

Il sequestro è stato convalidato dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Napoli Nord.

IMMAGINE DI REPERTORIO