Ubriaco e violento, russo aggredisce un uomo a Varcaturo: preso dai carabinieri

Ubriaco e violento, russo aggredisce un uomo a Varcaturo: preso dai carabinieri

Era stato più volte segnalato. Minacciava la vittima con una bottiglia


ubriaco

GIUGLIANO – Ubriaco e pericoloso, un cittadino russo è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Varcaturo, sotto l’egida della compagnia di Giugliano, poiché ritenuto responsabile dell’aggressione ai danni di un uomo a Varcaturo. I fatti lo scorso 2 agosto, quando la vittima è stata intercettata all’uscita di un negozio mentre stava rientrando nella propria auto, dove a bordo c’erano sua moglie e le due figlie piccole. Provando ad allontanarsi dall’auto e a rientrare nel negozio per chiedere aiuto, è riuscita ad attirare l’attenzione di alcuni presenti che sono intervenuti facendo desistere il malintenzionato.

Visibilmente alterato dall’alcol, Y.B., classe ’57, aveva infatti afferrato il malcapitato per un braccio brandendo nell’altra mano una bottiglia di birra, con la evidente minaccia di colpirlo alla testa, e chiedendogli dei soldi in inglese: “money, money!”, come raccontato dalla vittima che si è recata a sporgere denuncia presso la stazione dei carabinieri. Raccolta la deposizione, i militari hanno successivamente intercettato l’aggressore la mattina dopo in via Lago Patria, arrestandolo.

L’uomo era già stato segnalato diverse volte in orari serali in evidente stato di ubriachezza a molestare passanti, sempre in presenza di un cane di colore bianco di grossa taglia. Lo stesso cane che Y.B. portava al guinzaglio la mattina dell’arresto, quando se n’è liberato per un tentativo di fuga vanificato dai militari dell’arma.

TORNA ALLA HOME PAGE E SEGUICI SU FACEBOOK