Beneduce sui test d’ingresso a medicina: tassa d’inscrizione vergognosamente alta

Beneduce sui test d’ingresso a medicina: tassa d’inscrizione vergognosamente alta

Negato il diritto allo studio a chi non può permettersi costi di partecipazione così elevati


NAPOLI – Beneduce si esprime sull’annuale appunto dei test d’ingresso per la Facoltà di Medicina:“Puntuale all’appuntamento annuale si ripropone il giro d’affari dei test di medicina. E’ a dir poco vergognoso che il costo di partecipazione ai  test di Medicina in Campania è tra i più alti d’Italia. Gli aspiranti medici per effettuare il test devono pagare una tassa fino a 100 euro come richiesto dalla Vanvitelli di Napoli contro i 10 euro della Bicocca di Milano –  interviene Flora Beneduce, consigliere regionale e responsabile del Dipartimento Sanità di Forza Italia. “Gli unici penalizzati gli studenti e le loro famiglie che tra corsi di preparazione e tasse per i test sostengono una spesa media minima di 1.000 euro. E’ vero che le facoltà hanno piena autonomia di gestione ma la politica dovrebbe avere un’unica direzione quella di garantire a tutti il diritto allo studio”. “In una Regione che arranca ad assicurare anche le prestazioni sanitarie minime diventa ancora più difficile comprendere le ragioni di un costo così alto per i test d’ingresso. Di questo passo si alimenta nei giovani l’idea di vivere proprio nel posto sbagliato” – conclude la Beneduce.

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

TORNA ALLA HOME