Così è morto Giuseppe, curato per una sciatica ma in realtà aveva una grave infezione

Così è morto Giuseppe, curato per una sciatica ma in realtà aveva una grave infezione

L’uomo di Qualiano è morto dopo 17 giorni di agonia in ospedale



giuseppe

POZZUOLI – Potrebbe essere morto per meningite o comunque per una gravissima infezione Giuseppe De Rosa, il 48enne di Qualiano spentosi in ospedale lo scorso 7 settembre dopo una diagnosi sbagliata.

Secondo i medici l’uomo infatti soffriva di una banale sciatica. Per oltre un mese Giuseppe, che soffriva di dolori lancinanti alla schiena, è entrato e uscito dagli ospedali, recandosi prima a quello di Giugliano e poi a quello di Pozzuoli. Tutti i medici che lo hanno visitato però gli hanno diagnosticato una banale sciatica.

Il 21 agosto, ormai in preda a dolori in tutto il corpo, fino alle lacrime, e a segnali sempre più allarmanti (come le urine di color rosso), De Rosa viene nuovamente trasportato in ambulanza all’ospedale di Pozzuoli. Qui, finalmente, lo ricoverano, lo intubano e capiscono la gravità della situazione, trasferendolo in Rianimazione. Dopo 17 giorni in terapia intensiva Giuseppe è morto. Sul caso indagano ora i carabinieri che hanno sequestrato la cartella clinica e aperto un fascicolo contro ignori.

Per capire le reali cause della morte si attendono i risultati dell’autopsia.

Dall’ospedale di Giugliano a Pozzuoli: Giuseppe muore per un’infezione