Dirigente nega l’ingresso a scuola a ragazzo ingessato: Borrelli “è paradossale”

Dirigente nega l’ingresso a scuola a ragazzo ingessato: Borrelli “è paradossale”

Ha dell’assurdo ciò che è successo all’Istituto Luigi Mauriello di Melito, “Seguiremo da vicino il continuo della vicenda” annunciano Borrelli e Caiazza


tutore
MELITO – La dirigente scolastica, Giovanna De Vita, chiede alla madre del ragazzo il certificato medico per giustificare l’assenza prolungata dopo aver negato l’ingresso a scuola al ragazzo ingessato.
Ha del paradossale ciò che è avvenuto all’Istituto comprensivo tenente Luigi Mauriello di Melito, Colomba D’Avino, madre dell’alunno, ha presentato un esposto ai carabinieri e la situazione sembrava essere tornata alla normalità, solo intorno le 14.15, al termine della giornata scolastica la dirigente scolastica riceve una telefonata: deve giustificare l’assenza del figlio con un certificato medico.

Le dichiarazioni di il Francesco Emilio Borrelli consigliere regionale dei Verdi e il consigliere comunale del Sole che ride di Melito Lello Caiazza sulla vicenda: “Una situazione paradossale che prolunga una vicenda veramente triste. La madre dello studente sin dal 12 Settembre, giorno di inizio anno scolastico, ha presentato sia alla dirigente che ai professori il certificato medico che testimonia come il ragazzo possa tornare tra i banchi e seguire le lezioni ad eccezione, ovviamente, di quelle di educazione fisica. Ritorno quotidianamente impedito dalla stessa volontà dirigenziale”

“Ora la dirigente chiede una giustificazione per assenza prolungata allo stesso ragazzo. Ragazzo la cui assenza, bisogna evidenziare, non è stata segnalata alla madre dai servizi sociali come da procedura. Di fatti parliamo di un giovane ancora in età da obbligo di frequenza scolastica, un’assenza di circa un mese smuove l’intervento dei servizi sociali che dovrebbero assicurarsi, sotto denuncia della preside, delle motivazioni”

“Seguiremo da vicino il continuo della vicenda, nella speranza che tale paradosso trovi la fine il più in fretta possibile e che il giovane possa continuare il suo percorso nella tranquillità che merita”.

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage