Donna uccisa e carbonizzata nel modenese, il presunto omicida è un napoletano

Donna uccisa e carbonizzata nel modenese, il presunto omicida è un napoletano

Ad inchiodarlo un manuale scolastico, trovato tra le ceneri che riporta il nome della figliastra


donna

MODENA – E’ Raffaele Esposito, napoletano di 34 anni, il presunto omicida di una donna romena, uccisa e carbonizzata.

L’uomo, che in precedenza aveva commesso già qualche piccolo reato, è stato arrestato con l’accusa di omicidio, tentato sequestro di persona e violenza sessuale.

Il corpo della vittima, una donna di 30 anni che da tempo si prostituiva, è stato trovato carbonizzato lo scorso 10 settembre a San Donnino nel modenese. Tra le ceneri i militari dell’Arma hanno rinvenuto parte di un manuale scolastico, che sulla copertina riporta il nome della figliastra di Esposito.

Esposito è anche accusato di un tentato sequestro di persona denunciato da una ragazza 18enne a Savignano sul Panaro e di una violenza sessuale avvenuta a Zocca (Modena) lo scorso 24 agosto, ai danni di una donna di 30 anni.