Giugliano, parla la mamma: “é arrivato in bici e fotografava mia figlia”

Giugliano, parla la mamma: “é arrivato in bici e fotografava mia figlia”

Le mamme si sono recate immediatamente in municipio per avanzare le proprie richieste al sindaco


Giugliano

GIUGLIANO – Ha veramente dell’incredibile quanto accaduto questa mattina a Giugliano. All’orario di entrata delle scuole, al III circolo didattico di via San Rocco, un ragazzo invalido e con evidenti problemi psichici è stato beccato da alcuni genitori di bambini mentre era intento a “fotografare” gli alunni. Un putiferio quello che si è scatenato dopo questo episodio. I genitori infatti, dopo aver aggredito e minacciato il giovane, hanno provveduto ad allertare la Polizia di Stato che è tempestivamente arrivata sul posto ed ha evitato il peggio.

Dopo lo spiacevole episodio che si è verificato fuori all’istituto scolastico, i genitori si sono precipitati fuori al municipio ed hanno chiesto un immediato colloquio con il primo cittadino Antonio Poziello, confronto che non si è fatto attendere, infatti, il sindaco è immediatamente sceso dal comune ed ha avuto il tanto atteso colloquio con i suoi cittadini.

LE RICHIESTE AL SINDACO

“Vigili urbani fuori ad ogni scuola frequentata da bambini e maggiore sicurezza”; è questo che ciò che hanno chiesto i cittadini al sindaco di Giugliano. Rabbia e paura quella manifestata dai tanti genitori presenti fuori al municipio dove si è creata una vera e propria ressa.

“Abbiamo 27 scuole e 32 Vigili, è impossibile mettere vigilanza fuori ad ogni istituto” è questa la risposta del sindaco Poziello ai genitori riunitisi in Municipio, ma ha comunque promesso che domani mattina sarà lui stesso presente fuori all’istituto scolastico per monitorare la situazione.

Il ragazzo fermato dalla Polizia è stato immediatamente controllato dagli agenti. Nulla di preoccupante. Sul telefono del ragazzo non è stata ritrovata alcuna immagine che potesse destare preoccupazione per la sicurezza dei bambini. Non è da escludere però che il giovane vista la ressa e sentito l’arrivo della Polizia, abbia eliminato tempestivamente tutte le immagini. Il ragazzo successivamente al controllo, è stato rilasciato all’angolo tra via Marconi e via Frezza, nei pressi della farmacia “Aprile”.

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage