“Cavallo di ritorno” a Frattamaggiore: agente inganna estorsore e lo arresta

“Cavallo di ritorno” a Frattamaggiore: agente inganna estorsore e lo arresta

Il poliziotto si è infatti sostituito alla vittima nel luogo fissato per l’incontro ed ha ingannato il malvivente


pregiudicato

FRATTAMAGGIORE – Un nuovo caso di “cavallo di ritorno” in provincia di Napoli. Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Frattamaggiore hanno infatti arrestato Massimiliano Ambrosio, di 42 anni, responsabile del reato di tentata estorsione. Il 42enne avrebbe dovuto riscuotere una somma di denaro per la restituzione di un’autovettura rubata poche ore prima. La vittima era stata contattata diverse volte da un anonimo interlocutore che la invitava a recarsi in via Rossini per la restituzione della sua macchina dietro il pagamento della somma di 600,00 euro.

A questo punto un poliziotto si è sostituito alla vittima nel luogo fissato per l’incontro. Arrivato sul posto, mentre altri agenti erano opportunamente nascosti per attendere il momento dell’intervento, si è sentito chiamare dalla finestra di un appartamento da un uomo che lo invitava a salire.

Ma Ambrosio ha deciso poi di scendere e, ignaro di trovarsi di fronte ad un poliziotto, gli ha chiesto se fosse il proprietario dell’autovettura da restituire dietro pagamento della somma di denaro.

Questo è stato il momento dell’intervento ed il 42enne è stato bloccato in pochi attimi. Ambrosio è stato arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Poggioreale.

Qualche ora dopo i poliziotti del Commissariato Afragola hanno invece rinvenuto abbandonata l’autovettura rubata, che hanno restituito alla vittima.