Parete, sparó la vigilia di Natale colpendo Luigi, 14 anni: arrestato 35enne

Parete, sparó la vigilia di Natale colpendo Luigi, 14 anni: arrestato 35enne

Il giovane, a seguito delle gravissime lesioni riportate, rimase in coma circa un mese


parete

PARETE – Nel corso della notte, a conclusione di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, i Carabinieri del Reparto Territoriale di Aversa hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di Vincenzo Russo di 35 anni, residente in Parete, gravemente indiziato dei reati di tentato omicidio, lesioni personali gravissime e detenzione illegale di armi comuni da sparo.

La vicenda, che provocò un rilevante allarme sociale tra la popolazione del territorio, si riferisce al grave fatto avvenuto la vigilia di Natale dello scorso anno quando un ragazzo, l’allora 14enne Luigi Pellegrino, 14 anni, nel primo pomeriggio, mentre passeggiava insieme ad alcuni amici in pieno centro abitato a Parete, in via Vittorio Emanuele, venne colpito alla testa da un proiettile vagante accasciandosi immediatamente al suolo.

La raccapricciante scena venne anche ripresa da una telecamera di videosorveglianza. Il giovane, a seguito delle gravissime lesioni riportate, rimase in coma circa un mese, e solo dopo una lunga riabilitazione poté fare rientro in famiglia.

IL VIDEO CHOC

LUIGI COLPITO DAL PROIETTILE

❌ VIDEO CHOC. PARETE, LE IMMAGINI DI LUIGI COLPITO DAL PROIETTILE VAGANTEARRESTATO 35ENNE ➡️ https://goo.gl/hVgdj8

Pubblicato da Il Meridiano News su Giovedì 29 novembre 2018

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage