Giugliano/Aversa: scoperta fabbrica di “cipolle”, “rendine”, “supecobra”: 2 arresti

Giugliano/Aversa: scoperta fabbrica di “cipolle”, “rendine”, “supecobra”: 2 arresti

GIUGLIANO – Nel quadro del rafforzamento delle attività di prevenzione generale e di controllo del territorio esercitato dal corpo a contrasto dei


GIUGLIANO – Nel quadro del rafforzamento delle attività di prevenzione generale e di controllo del territorio esercitato dal corpo a contrasto dei traffici illeciti, con particolare riguardo al commercio illegale dei fuochi d’artificio per l’approssimarsi del periodo di fine anno, il comando provinciale di Napoli ha disposto una capillare intensificazione dei servizi di controllo attuati sull’intera provincia. In tale contesto, i militari del gruppo di Giugliano in Campania, a seguito di un’attività info-investigativa, scaturita anche dal monitoraggio di un sito internet, hanno scoperto una fiorente attività di produzione e commercio di botti pirotecnici del genere proibito (del tipo c.D. “cipolle”, “rendine”, “supecobra”), con clienti su tutto il territorio italiano.

In particolare è stato scoperto, ad Aversa, un opificio artigianale allestito per la fabbricazione illecita di prodotti pirotecnici, mentre in un’altra operazione è stato individuato a Napoli un trasporto illecito di un ingente quantitativo di fuochi d’artificio.

L’attività di servizio ha consentito il sequestro complessivo di 2.300 kg. Di botti illegali, l’arresto di 2 soggetti di origini campane e la denuncia di altre 5 responsabili coinvolti a vario titolo nell’attivita’ illegale. I botti illegali sequestrati sono risultati altamente pericolosi in considerazione delle sostanze chimiche utilizzate per la loro fabbricazione.

In un’altra operazione, i “baschi verdi” hanno sequestrato 570 candelotti esplosivi artigianali, rinvenuti all’interno di un esercizio commerciale, sito a Napoli, dedito alla vendita di materassi, la cui responsabile è stata tratta in arresto in flagranza di reato. Il titolare dell’esercizio, resosi irreperibile, è stato denunciato all’.A.G.

COMUNICATO STAMPA

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra Fanpage