Napoletano trovato morto carbonizzato in casa: ipotesi suicidio

Napoletano trovato morto carbonizzato in casa: ipotesi suicidio

Il 45enne era sdraiato a terra all’aperto con a fianco quel che resta di una tanica di plastica che conteneva benzina


REGGIO EMILIA – Il cadavere di un uomo di 45 anni, carbonizzato, è stato trovato nel cortile della sua abitazione a Regnano, frazione di Viano, comune della pedecollina di Reggio Emilia. La scoperta è stata fatta intorno alle 12.30 da un vicino di casa. L’uomo, originario del napoletano, era sdraiato a terra all’aperto con a fianco quel che resta di una tanica di plastica che conteneva benzina. Sul posto, dopo l’allarme, sono accorsi i Carabinieri e il sostituto procuratore di Reggio Emilia, Maria Rita Pantani.

La salma e tutto il materiale rinvenuto sono stati posti sotto sequestro. Sulla vicenda è stato aperto un fascicolo, per il momento senza ipotesi di reato, per poter effettuare ulteriori accertamenti e chiarire i contorni della tragedia. Al momento nessuna ipotesi è esclusa ma si propenderebbe per il gesto volontario.

FONTE: ILMATTINO.IT

Resta aggiornato con le notizie de ilmeridianonews.it, seguici su FACEBOOK, clicca QUI