Inizia il 2019 del Napoli tra lo scossone Allan-PSG e la TIM Cup alle porte

Inizia il 2019 del Napoli tra lo scossone Allan-PSG e la TIM Cup alle porte

Si torna in campo contro il Sassuolo, per gli ottavi di finale di coppa Italia, ma tiene banco anche l’interesse del PSG per il mediano azzurro


NAPOLI – L’improvviso scossone di mercato, con l’improvviso interessamento del PSG nei confronti di Allan è stato sicuramente un fulmine a ciel sereno in casa Napoli. Certo, sono tanti i calciatori in rosa che sono appetiti dai grandi clubs europei, ma non era preventivabile un’offensiva così forte dei parigini già in sede di mercato invernale.

Sul piatto della bilancia ballano tante decine di milioni e l’offerta del PSG (se supportata dai crismi dell’ufficialità) è di quelle che farebbero vacillare anche un presidente come De Laurentiis, poco incline a cedere uno dei suoi pezzi pregiati a metà stagione. Fonti più o meno attendibili parlano di ipotetici 80 milioni di Euro, da parte della dirigenza parigina, messi sul piatto pur di assicurarsi le prestazioni del forte mediano brasiliano.

Rumor francesi, parlano più verosimilmente di un’offerta non superiore ai 35-40 milioni di Euro, un’offerta che quasi sicuramente dovrebbe essere respinta al mittente con tanto di ringraziamenti per l’interessamento, da parte della dirigenza azzurra. Allan, al netto di altri scossoni invernali e di un’offerta davvero folle ed irrinunciabile, dovrebbe restare a Napoli, almeno fino al termine della stagione, dopo di che, in estate, sarà un altro capitolo di una storia nata dal nulla e dal finale imprevedibile.

Difficile anche pensare che Ancelotti possa dare il placet ad un’operazione del genere, considerati gli impegni di campionato e coppa, ormai imminenti. Rinunciare, di punto in bianco, ad uno dei pilastri della squadra a cuor leggero significherebbe fare un passo indietro per le ambizioni di una squadra che ha ancora tanto da dire in questa stagione e che, per farlo deve affidarsi alle sue certezze e Allan è una di quelle.

Contro il Sassuolo, il Napoli cerca l’accesso ai quarti di finale

E all’orizzonte c’è il Sassuolo, per il primo impegno ufficiale del 2019. Domenica sera ci sarà l’esordio degli azzurri in TIM Cup, trofeo che quest’anno assume una valenza diversa rispetto al passato recente, rappresentando un obiettivo stagionale da perseguire, un trofeo da vincere e non un fardello da trascinarsi dietro, come purtroppo accaduto la scorsa stagione.

Nel 2017-2018, infatti, un anonimo Napoli fu eliminato dalla sua “bestia nera” per eccellenza, l’Atalanta di Gasperini, venendo sconfitto per 2:1 al San Paolo negli ottavi di finale. Quest’anno sarà diverso: nessuna competizione sarà snobbata e presa sotto gamba. Tutte le partite dovranno essere giocate sudando la maglia ed impegnandosi al massimo, in nome del diktat che Ancelotti ha imposto quest’anno: si gioca per arrivare fino in fondo in ogni competizione.

La TIM Cup del Napoli parte, dunque, con un inedito; mai prima d’ora Napoli e Sassuolo si erano incontrate in una partita di coppa Italia. La squadra di De Zerbi è arrivata a questo punto del torneo dopo aver sconfitto la Ternana nel terzo turno, travolgendola con un sonoro 5:1 ed imponendosi per 2:1 contro il Catania, nel quarto turno.

La squadra che Ancelotti proporrà sarà il solito rebus. Potrebbero giocare Koulibaly ed Insigne, che dovranno scontare ancora un turno di squalifica in campionato e ci sono da verificare le condizioni di Mertens, alle prese con una distorsione alla caviglia rimediata in allenamento. Ma, come spesso accade, i nodi verranno scolti solo quando il mister diramerà l’undici titolare; tra i tanti dubbi sorti in questi ultimi giorni, probabilmente questa è l’unica certezza.

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK. CLICCA QUI E RESTA AGGIORNATO