Rifiuti speciali e pericolosi nel Parco Nazionale del Vesuvio: area sequestrata

Rifiuti speciali e pericolosi nel Parco Nazionale del Vesuvio: area sequestrata

Il proprietario, un 42enne di Cercola, ha ammesso di avere depositato il tutto in quel posto in attesa di smaltimento.


SAN SEBASTIANO – I Carabinieri Forestali della Stazione Parco di San Sebastiano al Vesuvio hanno scoperto che in via Duca della Regina, un’area ricadente nel Parco Nazionale del Vesuvio, erano stati abbandonati materiali di vario genere su un’area di circa 100 metri quadrati, costituiti prevalentemente da materiale proveniente da attività di costruzione e demolizione, rifiuti vegetali, mobili, bombole di gas e rifiuti ferrosi ma sul posto c’era anche un furgone in stato di abbandono carico di parti di autovetture.

Il proprietario, un 42enne di Cercola, ha ammesso di avere depositato il tutto in quel posto in attesa di smaltimento. Mentre è ancora al vaglio la sua posizione, i rifiuti sono stati sequestrati insieme all’area sulla quale erano stati sversati.

FOTO DI REPERTORIO