Blitz al campo Rom. Scarti edili, carcasse di auto e immondizia: è degrado totale

Blitz al campo Rom. Scarti edili, carcasse di auto e immondizia: è degrado totale

In campo Carabinieri, Polizia, Vigili del Fuoco e Polizia Municipale


campo rom

QUALIANO – E’ stato ritrovato veramente di tutto all’interno dell’area occupata dai Rom ed in fase di sgombero. Grazie all’impegno del Sindaco Raffaele De Leonardis e tutta l’amministrazione del comune di Qualiano, questa mattina alle 8 in punto è iniziato lo sgombero. In campo Carabinieri, Polizia, Vigili del Fuoco e Polizia Municipale. A bordo delle ruspe, gli addetti stanno abbattendo la maggior parte delle abitazioni abusive che sono state costruite dai rom e che arrivano anche fin sopra la carreggiata.

campo romCiò che è stato ritrovato stamattina da forze dell’ordine e giornalisti, ha veramente dell’incredibile. Rifiuti di tutti i tipi, da elettrodomestici a pneumatici ed auto cannibalizzate. Materiale molto utile per appiccare incendi; incendi che si susseguono quasi tutti i giorni in un’area già martoriata e proprio per questi motivi denominata “Terra dei Fuochi”. Oltre agli scarti di alcune auto, si vedono scarti di materiali edili, elettrodomestici vari ed immondizia di ogni genere; una vera e propria discarica a cielo aperto pericolosa per tutti i cittadini ma soprattutto pericolosa ed infettiva per gli abitanti del campo. C’è da precisare che tutta l’immondizia non è prodotta soltanto dalla comunità Rom ma anche da tanti cittadini italiani, titolari di ditte e piccole imprese che, per non pagare i costi di smaltimento, danno pochi euro ai Rom che si incaricano di far depositare gli scarti e bruciarli in un secondo momento.

L’immondizia ed il degrado però, non sono gli unici problemi del campo. Questa mattina infatti, chi si è trovato sul posto, ha potuto notare come i Rom riforniscono di energia elettrica le proprie baracche. Fili volanti, pericolosi ed attaccati ai cavi dell’alta tensione. Un furto al comune ed alla società che fornisce l’energia elettrica. In campo ci sono anche gli uomini dell’Enel che dovranno constatare l’illecito e mettere in sicurezza la zona. Messa in sicurezza obbligatoria visti i fili volanti e pericolosi. Basterebbe un attimo per far sì che qualcuno ci rimetterebbe con la propria vita.

campo romI rom che hanno occupato i terreni, sono gli stessi che prima delle forti piogge abitavano nel campo “Schiattarella” di Giugliano, un campo autorizzato. Con l’arrivo delle piogge e l’allagamento di diversi appezzamenti di terreno, alcuni abitanti del campo hanno deciso di occupare quest’altro terreno per una condizione di vita migliore. Occupazione che però non è andata giù ai proprietari terrieri che hanno denunciato quanto accaduto sul proprio appezzamento di terra.

Secondo le prime informazioni, le persone di etnia Rom allontanate, saranno accompagnate in un terreno dell’agro aversano di proprietà della Regione Campania. Sul posto stanno per arrivare anche gli assistenti sociali del Comune che si occuperanno dei minori.

Seguiranno aggiornamenti.

Guarda la diretta:

❌QUALIANO, BLITZ CON LE RUSPE: IN CORSO SGOMBERO DEL CAMPO ROM DI PONTE RICCIOLeggi ➡️ https://goo.gl/c4mjss

Pubblicato da Il Meridiano News su Domenica 10 febbraio 2019