Ambulanza con paziente a bordo senza assicurazione: interviene la polizia

Ambulanza con paziente a bordo senza assicurazione: interviene la polizia

L’episodio è accaduto nel parcheggio dell’ospedale del mare


ambulanza

NAPOLI – Non si placano le polemiche intorno agli ospedali napoletani. A fare notizia questa volta è stata un’ambulanza privata in procinto di trasportare un paziente. Il mezzo è stato bloccato dalla polizia stradale e trovata sprovvista di assicurazione. L’ambulanza della società privata è stata sequestrata. E’ intervenuto in merito l’amministratore delegato di Bourelly Health Service, Guido Bourelly: “Non c’è regolamentazione, occorre un accreditamento all’Asl.

Vale a dire creare un albo a cui si iscrivono tutte le società dimostrando di avere pienamente le carte in regola”. L’episodio fa seguito alla stretta per contrastare l’abusivismo e le infiltrazioni camorristiche all’interno dei nosocomi.

Duro l’intervento del commissario straordinario della Asl Napoli 1 Verdoliva: “La camorra va affrontata a muso duro. E’ un nemico invisibile ma gli stiamo puntando i riflettori contro”. Tra i progetti dell’Asl Napoli 1 figurano inoltre l’identificazione dei mezzi privati di soccorso che entrano nelle strutture ospedaliere attraverso la comunicazione degli estremi della polizza assicurativa e del libretto di circolazione e l’automatizzazione dei parcheggi per sottrarli agli abusivi. Verdoliva, inoltre, plaude al cambio di rotta: “Sono serviti la rimozione della precedente dirigenza e l’arrivo di un nuovo commissario per fare pulizia ed eliminare le sacche di illegalità, incancrenite da anni, che
sembravano immutabili.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK