Esplosione nel suo deposito di fuochi d’artificio: oggi l’ultimo saluto a Michele

Esplosione nel suo deposito di fuochi d’artificio: oggi l’ultimo saluto a Michele

L’esplosione è avvenuta venerdì e non ha lasciato scampo al titolare


AVELLINO – E’ morto nella sua fabbrica, Michele D’Adamo, 50 anni, in una violenta esplosione che ha completamente distrutto il deposito, messo da lui in piedi, dove si confezionavano fuochi artificiali a Gesualdo, in provincia di Avellino. L’esplosione è avvenuta venerdì e oggi saranno celebrati i funerali del titolare dell’impresa di fuochi pirotecnici rimasto ucciso. 

La deflagrazione del deposito di fuochi d’artificio ha fatto compiere un volo di oltre venti metri alla vittima. In occasione delle esequie l’amministrazione comunale di Gesualdo ha dichiarato il lutto cittadino.