Estorce denaro e picchia l’ex moglie: in manette vigile urbano

Estorce denaro e picchia l’ex moglie: in manette vigile urbano

L’uomo è ora agli arresti domiciliari in attesa del processo


vigile urbano

BENEVENTO/PIEDIMONTE MATESE –  Questa mattina un vigile urbano in servizio a Piedimonte Matese è stato arrestato per i reati di estorsione, violenza privata e sequestro di persona.

L’arrestato è Ferdinando Fantini, luogotenente 59enne della Polizia Municipale del comune casertano. Fantini ha costretto un uomo di Benevento a farsi fotografare in modo compromettente con il fine di minacciarlo. La vittima denunciando l’episodio, ha fatto scattare le indagini.

Il vigile urbano sequestrò l’uomo e lo picchiò violentemente, costringendolo a farsi scattare le foto. Inoltre, minacciò di diffondere le foto se la persona sotto ricatto non avesse pagato una somma di denaro di circa 200.000 euro. La vittima versò solo 5.000 euro che il ricattatore non considerò un pagamento adatto e per tale motivo, Fantini inviò le foto ad alcuni domicili con l’intento di rovinare la reputazione del cittadino di Benevento.

Il vigile urbano, inoltre, è accusato di maltrattamenti nei confronti dell’ex moglie, anch’ella costretta a scattare foto equivoche. Secondo quanto si apprende dalle indagini, Fantini avrebbe ricattato l’uomo che lo ha denunciato e l’ex moglie poiché i due avevano iniziato una relazione. La Procura della Repubblica di Benevento, grazie a diverse testimonianze, ha condotto l’arresto di Ferdinando Fantini che ora è ai domiciliari in attesa di giudizio.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK