Napoli, concessi i domiciliari fuori regione ai fratelli Aniello e Raffaele Cesaro

Napoli, concessi i domiciliari fuori regione ai fratelli Aniello e Raffaele Cesaro

I due noti imprenditori di Sant’Antimo lasciano il carcere dopo 2 anni di detenzione


cesaro

NAPOLI – Il tribunale del Riesame concede gli arresti domiciliari ai fratelli Cesaro. Aniello e Raffaele, detenuti nella casa circondariale di Terni, dopo 2 anni lasciano il carcere ottenendo i domiciliari fuori regione. Ad anticipare la notizia è il quotidiano on line IL MATTINO. I due fratelli arrestati nel 2017 dai carabinieri del Ros e sono accusati di concorso esterno in associazione mafiosa con il clan Polverino. I due, fratelli del parlamentare di Forza Italia Luigi Cesaro, sono stati trasferiti a Roma (Aniello) e a Roccaraso (Raffaele) così come richiesto dagli avvocati difensori.