Parigi sotto attacco, in fiamme anche un palazzo: 11 feriti e 64 arresti

Parigi sotto attacco, in fiamme anche un palazzo: 11 feriti e 64 arresti

“Prenderemo decisioni forti affinché non si ripeta”, ha detto il presidente Macron


PARIGI – Distrutto il cuore del lusso, da Fouquet’s a Bulgari. Un incendio è divampato in un palazzo, in seguito ai saccheggi dei gilet gialli e dei black-bloc: circa 60 feriti, tra cui un bimbo salvato in extremis. Oltre 32mila i manifestanti, 230 i fermi. “Prenderemo decisioni forti affinché non si ripeta”, ha detto il presidente Macron.

I gilet gialli, in settimana, tramite i loro leader – da Eric Drouet a Maxime Nicolle – avevano annunciato la mobilitazione “definitiva”, quella che puntava all’Eliseo. “Tutti a Parigi”, era la parola d’ordine. Tra i manifestanti la percentuale di casseur “ultraviolenti, professionisti del teppismo”, come li ha definiti il ministro dell’Interno Christophe Castaner, era altissima: 1.500, secondo la prefettura. Hanno avuto campo libero per ore, arrivando a devastare il celebre ristorante Fouquet’s in mattinata, per poi tornare a incendiarlo nel pomeriggio. Il bollettino della guerriglia si conclude con 230 persone fermate, oltre cento delle quali passeranno la notte in cella. Una sessantina i feriti, fra cui 17 poliziotti (uno più grave ha ricevuto un sampietrino sulla testa), un pompiere e 42 manifestanti. Stridente il contrasto con l’altra piazza parigina, la République, dove una marcia per il clima con 45mila persone (il triplo dei gilet gialli in tutta la Francia) si è conclusa pacificamente, con canti e concerti.GILE