Fermato per un controllo, pregiudicato spara e uccide maresciallo 45enne

Fermato per un controllo, pregiudicato spara e uccide maresciallo 45enne

Ferito anche un altro carabiniere. L’uomo che ha sparato è stato fermato e arrestato


CAGNANO VARANO – Un carabiniere in servizio presso la stazione di Cagnano Varano, in provincia di Foggia, è rimasto ucciso durante un conflitto a fuoco. La vittima è Vincenzo Carlo Di Gennaro, maresciallo di 47 anni, era giunto in fin di vita all’ospedale, dove è deceduto.

Per l’omicidio è stato arrestato Giuseppe Papantuono, pregiudicato 64enne. Nella sparatoria è rimasto ferito un altro militare, di 23 anni, originario di Caserta.

La tragedia è avvenuta nella piazza principale del paese di 7.000 abitanti nel Parco Nazionale del Gargano, durante un controllo a un posto di blocco. Una pattuglia ha fermato un’auto con a bordo un pregiudicato, quest’ultimo avrebbe sparato e poi tentato la fuga. I militari lo hanno però bloccato. L’uomo è stato portato in caserma ed è sotto interrogatorio.

Vincenzo Carlo Di Gennaro

“Una preghiera per Vincenzo, un pensiero alla sua famiglia e ai suoi colleghi, il mio impegno perché questo assassino non esca più di galera e perché le Forze dell’Ordine lavorino sempre più sicure, protette e rispettate”, ha detto il ministro dell’Interno Matteo Salvini, dopo la morte del carabiniere.

Dopo l’agguato mortale i colleghi del carabiniere rimasto ucciso , in segno di lutto, hanno ricoperto l’auto della vittima col tricolore.