Ponte chiuso tra Giugliano e Castel Volturno: circolazione nel caos e non solo

Ponte chiuso tra Giugliano e Castel Volturno: circolazione nel caos e non solo

Sulla questione sono intervenuti Luigi Guarino, consigliere comunale al comune di Giugliano e Nicola Oliva, presidente del consiglio comunale di Castel Volturno, nonche’ candidato sindaco


GIUGLIANO/CASTEL VOLTURNO – Desta preoccupazione la chiusura del ponte che dagli anni ’50 collega Giugliano e Castel Volturno. La scarsa segnalazione della strada, da circa 48 ore interdetta alla circolazione, ha cominciato a causare i primi problemi. Proprio la scorsa notte, infatti, un’auto è andata a sbattere contro le barriere di “new jersey” posti per impedire il transito ai veicoli. Per fortuna, però, le ferite per gli occupanti dell’auto proveniente da Castel Volturno, sono state lievi.

Sulla questione abbiamo ascoltato Luigi Guarino, consigliere comunale al comune di Giugliano e Nicola Oliva, presidente del consiglio comunale di Castel Volturno, nonche’ candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative, con le lista civiche “Cento volti per la svolta” e “Uniti per te”.

“Il ponte è chiuso da due giorni ma i disagi per gli abitanti della fascia costiera sono già molteplici – dichiara alle nostre telecamere, Luigi Guarino – La segnaletica posta dal lato del comune di

Luigi Guarino

Giugliano è senz’altro insufficiente. Siamo qui da pochi minuti e molte auto sono giunte dallo svincolo della tangenziale senza sapere che il ponte fosse chiuso. I segnali sono troppo distanti e molti automobilisti non si accorgono della presenza di lavori”, denuncia il consigliere giuglianese.

La chiusura di questo svincolo, inoltre, rappresenta un forte danno per le numerose attività commerciali che subiscono il mancato afflusso delle auto nelle loro zone. Con l’estate, poi, la situazione diventerà ancora più complicata con il massiccio afflusso di auto da e verso i lidi, aggiunge Guarino. Occorre muoversi, altrimenti si rischia di trascinare la questione per troppo tempo. Il Sindaco, purtroppo, pensa soltanto ai problemi del centro e trascura la fascia costiera”.

“Il provvedimento di chiusura dell’accesso al ponte nella zona che sovrasta la foce del Lago Patria è stata presa dai vigili del fuoco sulla base di dati visivi, non

Nicola Oliva

oggettivi”, dichiara Nicola Oliva, attuale presidente del consiglio di Castel Volturno e candidato sindaco alle prossime elezioni. “C’è bisogno di esami più approfonditi, con un carotaggio ed un’analisi dei materiali del ponte stesso, forse deteriorati dalla salsedine”.

“In zona ci sono circa duemila residenti con relative attività commerciali che, in questo modo, rischiano il fallimento, per il mancato accesso delle auto e quindi di potenziali clienti. La situazione, con l’estate e con i problemi di accesso alla zona dei lidi – continua Oliva – può solo peggiorare. E’ un momento delicato, anche perchè le elezioni pongono l’argomento al grosso rischio di speculazioni”.

 

 

IL NOSTRO SERVIZIO E LE INTERVISTE

Ponte chiuso tra Giugliano e Castel Volturno

⛔️ PONTE CHIUSO TRA GIUGLIANO E CASTEL VOLTURNO: CIRCOLAZIONE NEL CAOS E NON SOLOLeggi ▶️ https://bit.ly/2VBg2oU

Pubblicato da Il Meridiano News su Martedì 30 aprile 2019

Resta aggiornato con le notizie de ilmeridianonews.it, seguici su FACEBOOK, clicca QUI