Truffa sul ‘Rettifilo’ ai turisti col gioco delle tre campanelle: sgominata la banda

Truffa sul ‘Rettifilo’ ai turisti col gioco delle tre campanelle: sgominata la banda

Ognuno di loro, con un compito ben specifico, attirava i passanti al fine di incentivarli a scommettere, utilizzando un tavolo, 3 campanelle ed una pallina


NAPOLI – Prosegue l’attività di controllo del territorio da parte della Polizia di Stato, potenziata in occasione delle festivita’pasquali.

Al fine di contrastare il fenomeno dell’esercizio abusivo dei giochi di abilità che spesso si trasformano in vere e proprie  truffe messe a segno in fanno di turisti ignari, soprattutto stranieri, le pattuglie dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno intensificato i controlli nelle zone ad alta densità turistica.

Questa mattina quegli agenti, dopo un breve appostamento, hanno denunciato in stato di libertà una vera e propria organizzazione composta da 4 persone,  le quali stavano  operando al Corso Umberto I.

Ognuno di loro, con un compito ben specifico, attirava i passanti al fine di incentivarli a scommettere, utilizzando un tavolo, 3 campanelle ed una pallina.

I denunciati sono P.L,38enne, al comando del banco con le campanelle, G.D.F,41enne, adescatore di clienti, U.D.V.,63enne, il falso giocatore  e G.I.,61enne , il palo.

Tutti e 4 componenti, con  precedenti penali, sono stati denunciati all’ Autorità Giudiziaria per il reato di esercizio di gioco d’azzardo.