Manolas per il dopo-Albiol. Operazione che s’ha da fare, ma in fretta

Manolas per il dopo-Albiol. Operazione che s’ha da fare, ma in fretta

L’asse Roma-Napoli è più caldo del clima di questi giorni. Il centrale greco sarebbe un degno sostituto di Albiol. Ci sarebbe un accordo con il calciatore, ma manca quello con la Roma


NAPOLI – Sebbene la partenza di Albiol poteva e doveva essere messa in preventivo, per motivi anagrafici e soprattutto, per la volontà manifesta del difensore di ritornare nella sua Spagna, la mossa del Villareal è giunta come un fulmine a ciel sereno, costringendo il Napoli a lavorare intensamente e velocemente nella ricerca di un sostituto all’altezza.

Il nome più caldo che in questi giorni è circolato è quello di Kostas Manolas, leader difensivo della Roma e della nazionale greca. Il calciatore sarebbe propenso al trasferimento in maglia azzurra ed anche Ancelotti avrebbe dato il suo “nulla osta” all’operazione. Da voci attendibili si vocifera, infatti, che l’accordo con Manolas sia stato già trovato, sulla base di circa 3,5 – 4 milioni di Euro annui per un accordo quadriennale, ma il nodo (cruciale) ancora da sciogliere è trovare l’accordo con la Roma.

Albiol, via da Napoli dopo sei stagioni

In realtà, un “finto” problema in quanto basterebbe coprire la clausola di rescissione, di 36 milioni, per poter portare a Napoli il calciatore greco, ma una cifra giudicata troppo esosa da De Laurentiis, che vorrebbe inserire nella trattativa della contropartite tecniche. Si è parlato di Mario Rui, ma la Roma ha rifiutato immediatamente. Piuttosto, la società capitolina avrebbe espresso il proprio gradimento per Mertens, ma in questo caso è il Napoli a fare orecchie da mercante.

Ad ogni modo, l’asse Roma-Napoli è molto caldo e non solo per questioni climatiche. La società sa di avere in mano l’accordo con il calciatore e questo potrebbe spingere la Roma a scendere a compromessi. I giallorossi, dal canto loro, hanno bisogno di rimettere a posto i conti, decisamente in rosso dopo la mancata qualificazione in Champions e, dunque, l’esigenza di monetizzare cedendo qualche pezzo pregiato è concreta.

Occhio quindi alla concorrenza che potrebbe inserirsi in questo discorso. La Juventus di Sarri (ieri annunciato ufficialmente) potrebbe sparigliare le carte in tavola entrando in gioco e facendo la voce grossa. Non è un mistero che Manolas è sempre stato un pallino della squadra bianconera, già fortemente interessata prima che il centrale greco prendesse la via della capitale.

Sarebbe opportuno, quindi, chiudere questa operazione nel minore tempo possibile per garantire ad Ancelotti un difensore di grande affidabilità ed esperienza, che andrebbe a comporre con Koulibaly un tandem difensivo tra i più forti d’Europa. Sarebbe davvero ottimo poter disporre del difensore già nel ritiro di Dimaro, in modo da avere tutto il tempo necessario per entrare nel “sistema” Ancelotti. Aspettiamo le evoluzioni di questa operazione che, si spera, non vada per le lunghe. Non conviene a nessuna delle parti in causa, ma solo ad un eventuale terzo incomodo pronto a mettere il bastone tra le ruote.

RESTA AGGIORNATO, TORNA ALLA HOME PAGE E CLICCA SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK