Il Napoli su Manolas e James: si attende lo scacco matto a Roma e Real

Il Napoli su Manolas e James: si attende lo scacco matto a Roma e Real

La società partenopea resta forte sul fantastista colombiano e il centrale greco della Roma. Due operazioni da chiudere possibilmente prima del ritiro a Dimaro, onde evitare disturbi ed inserimenti di società terze.


NAPOLI – Il calcio giocato non manca, nonostante questo Giugno di bocce ferme. A Napoli non ci si annoia mai, e tra una Copa America dove si può ammirare un James Rodriguez che verrà, ci si può sintonizzare sulla Coppa d’Africa, dove ci sono i “nostri” Koulibaly ed Ounas, per non parlare degli Europei Under 21, dove a difendere i pali della nazionale c’è il buo Alex Meret, che bene si sta disimpegnando.

Ma a tenere banco resta sempre il mercato. Soprattutto a Napoli dove quest’ inizio d’estate è reso ancora più torrido da un Napoli mai così attivo nelle stanze dei bottoni come in questa stagione. La società azzurra è impegnato su più tavoli, impelagato in trattative importanti in entrata ma anche ( e soprattutto) sul fronte uscite, dove si prevedono manovre più frenetiche, visto l’ingente numero di calciatori destinati a lasciare Napoli.

Sul fronte dei (probabili) ingressi, le situazioni legate a James Rodriguez e Manolas fanno pensare che a breve si possa arrivare alla agognata fumata bianca, ma che al momento è ancora di un colore grigio chiaro. Il Napoli ha in mano l’accordo con entrambi i calciatori per quanto riguarda l’ingaggio ma ci sarebbe da rimuovere l’ultimo ostacolo sulla strada che porta alle firme, ossia l’accordo con le società.

Una situazione che dovrebbe sbloccarsi, per quanto concerne la questione Manolas sicuramente a breve termine: la Roma ha urgente bisogno di liquidità entro il 30 Giugno ed il centrale greco è uno di quei pochi giocatori che garantirebbe un certo dosaggio di cash nelle esangui casse capitoline. Ovvio che Pallotta gradirebbe il pagamento dell’intera clausola rescissoria, ma si potrebbe giungere ad un compromesso che accontenterebbe entrambe le società; tradotto: o piccolo sconto sulla clausola rescissoria o inserimento di una contropartita tecnica (Diawara o Mario Rui).

Sul fronte Rodriguez, il Real Madrid fa ancora scudo per quanto riguarda la cessione del talento colombiano. Florentino Perez sta allungando i tempi alla luce della buonissima Copa America di James, nella speranza di attirare qualche altro pretendente ed innescare una sorta di “asta” per cedere il calciatore al migliore offerente. Il Napoli ha dalla sua l’ok del giocatore e si spera dunque di poter chiudere l’operazione in tempi brevi, proprio per evitare inserimenti e manovre di disturbo da parte di altre società. Sarebbe un peccato lasciarsi sfuggire quest’occasione.

Hysaj: destinazione Atletio Madrid?

Per quanto riguarda la lista di sbarco, la scorsa settimana c’è stato una certa manifestazione di interesse per Hysaj da parte degli altri “madrileni”, quelli dell’Atletico, che nel frattempo non hanno mai smesso di flirtare con Insigne. Indubbiamente, molto più fattibile un’ipotetica trattativa che porterebbe al laterale albanese, che ormai parla da ex anche nelle dichiarazioni per mezzo del suo procuratore Giuffredi. Per Insigne il discorso è più complesso: De Laurentiis chiede tanti soldi per lasciar partire il numero 24 azzurro, almeno 70 milioni per accomodarsi al tavolo ed iniziare un dialogo. Una cifra imporante, forse troppo esosa e capace di raffreddare anche l’interesse più acceso.

Nel frattempo, per Mario Rui si è aperta un strada che porterebbe al ritorno in patria: il Benfica si sarebbe mosso per il laterale portoghese, nelle ultime settimane accostato a Torino, Milan e Roma; per Simone Verdi, altro indiziato a lasciare la maglia azzurra, si è mosso il Torino con una certa insistenza ma anche per l’ex Bologna ballano cifre importanti: per il fantasista ambidestro il club partenopeo chiede non meno di 20-22 milioni.

Rog potrebbe andare in prestito in un club italiano (Parma e Cagliari sono attualmente in pole per il croato) mentre si cerca una sistemazione per Inglese, osservato speciale della “nuova” Fiorentina di Commisso. Anche per l’attaccante, De Laurentiis spara altissimo: la richiesta è di oltre 20 milioni.

RESTA AGGIORNATO, TORNA ALLA HOME PAGE E CLICCA SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK