Scempio a Napoli: si rifiuta di pagare l’abusivo e si ritrova il finestrino distrutto

Scempio a Napoli: si rifiuta di pagare l’abusivo e si ritrova il finestrino distrutto

Il fatto è accaduto in via Oberdan


Napoli

NAPOLI – “Ci è stato segnalato che i parcheggiatori abusivi, ma sarebbe più consono definirli delinquenti, che operano in via Oberdan hanno danneggiato l’automobile di un cittadino che si è rifiutato di sottostare alle loro richieste estorsive. Il malcapitato si è ritrovato il vetro del finestrino in frantumi quando è tornato a riprendere l’automobile. I criminali che taglieggiano gli automobilisti lungo la strada sono soliti intimidire con delle minacce, neanche troppo velate, costoro che si rifiutano di acconsentire alle loro richieste di denaro.

La prepotenza di questi delinquenti ha abbondantemente superato il livello di guardia”. Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Oltre le forze dell’ordine, il baluardo dello Stato che si oppone a questa vergogna sono i giudici del Tribunale di Napoli che hanno incriminato per associazione a delinquere finalizzata all’estorsione i delinquenti che operano in via Sedile di Porto. Il loro impagabile lavoro è la nostra speranza dopo che il ministro dell’Interno Salvini ha disatteso le promesse, evitando di emettere di decreti attuativi della norma che permette l’arresto dei parcheggiatori abusivi”.

COMUNICATO STAMPA

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage