La tragedia di Raffaele, morto a 3 mesi: “Una pertosse non diagnosticata”

La tragedia di Raffaele, morto a 3 mesi: “Una pertosse non diagnosticata”

Oggi a mezzogiorno i funerali nella parrocchia Gesù Divin Maestro


pertosse

NAPOLI – Sarebbe stata una pertosse non diagnosticata correttamente ad uccidere il piccolo Raffaele Carandente, di soli 3 mesi. Il bimbo, figlio di una famiglia di Quarto, secondo fonti parentali è stato portato due volte al pronto soccorso ma qui chi ha preso in carico il suo caso non sarebbe riuscito a comprendere la gravità della situazione e a formulare una corretta diagnosi della malattia causata da un batterio che aderisce alle vie respiratorie e che, solitamente, colpisce bambini intorno ai 5 anni.

La tragedia ieri al Santobono, dove i genitori Vincenzo e Assunta avevano portato il bambino che, prima delle crisi respiratorie dovute alla tosse convulsa, era considerato perfettamente sano. Oggi a mezzogiorno i funerali nella parrocchia Gesù Divin Maestro di Quarto.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK