Carenza idrica a Giugliano, l’ordinanza: “Stop ad usi impropri dell’acqua potabile”

Carenza idrica a Giugliano, l’ordinanza: “Stop ad usi impropri dell’acqua potabile”

Previste sanzioni per i trasgressori da 25 a 500 euro


carenza idrica

GIUGLIANO – Carenza idrica a Giugliano, arriva l’ordinanza per il divieto di uso dell’acqua potabile per irrigazione di orti, giardini e superfici a verde, lavaggio di corti e piazzali, lavaggio di veicoli da parte di privati cittadini, riempimento di piscine private e ogni altro uso improprio della risorsa.

La decisione, valida fino al prossimo 30 settembre, arriva a causa dei disagi che la popolazione di Giugliano sta patendo da alcune settimane a causa della riduzione della pressione e delle portate erogate dalle condotte regionali e comunali.

Considerato il maggior consumo d’acqua nei periodi estivi, si invita tutta la cittadinanza ad un uso razionale e responsabile dell’acqua onde evitare inutili sprechi.

I trasgressori saranno puniti con multe da 25 a 500 euro, a far rispettare l’ordinanza sono chiamati gli agenti della Polizia Locale e di Forza Pubblica.

TORNA ALLA HOME PAGE E SEGUICI SU FACEBOOK