Noemi nel cuore della famiglia Union Security: nonno Alessandro assunto dal presidente Iovinella

Noemi nel cuore della famiglia Union Security: nonno Alessandro assunto dal presidente Iovinella

Stamattina lui e la moglie Imma ospiti in azienda a Giugliano


Noemi

GIUGLIANO – Dignitosamente emozionati, questa la sensazione che traspare dai volti di Imma e Alessandro, i nonni materni di Noemi, la bimba ferita da un colpo di proiettile nei pressi di piazza Nazionale a Napoli. I due sono stati ospiti degli uffici della Union Security in via san Francesco a Patria a Giugliano, dove Alessandro prenderà servizio dalla prossima settimana: è stato infatti assunto dalla società del presidente Valerio Iovinella, che oggi li ha accolti nella grande famiglia aziendale.

Iovinella si è avvicinato alla famiglia di Noemi nei giorni successivi al dramma, andando a trovarli spesso al Santobono e offrendo il proprio sostegno in diversi modi, compreso la proposta di un posto di lavoro per il padre della bimba. Proposta che però l’uomo non poteva accettare, in quanto la riabilitazione della figlia ne richiede totale e incondizionata presenza. Ed allora il patron della Union Security ha rilanciato offrendo il posto al nonno, venditore ambulante che aveva dovuto rinunciare al proprio lavoro a seguito dei fatti di piazza Nazionale.

Con Alessandro stamattina c’era anche Imma, la nonna che rimase ferita in quei tremendi istanti di paura vissuti in quel maledetto 3 maggio. Ci racconta che Noemi sta meglio, e che ora è in vacanza ad Ischia presso una struttura balneare che ha voluto ospitare tutta la famiglia per una settimana.

Un gesto, quello di Iovinella, che è importante mettere in risalto perché può diventare pungolo e stimolo per la classe imprenditoriale partenopea a fare qualcosa in più per la città: la criminalità trova continua manovalanza grazie anche alle poche possibilità di lavoro, investire sul capitale umano può fornire concrete alternative a giovani e meno giovani. Se poi, in una Napoli che pecca tanto in sicurezza, il lavoro offerto è proprio in quel settore, allora un piccolo cerchio si chiude.

Nel video, le parole di Imma e Alessandro, i nonni di Noemi, e quelle di Valerio Iovinella, presidente del gruppo Union Security:

 

 

 

 

TORNA ALLA HOME PAGE E SEGUICI SU FACEBOOK